Anche chi vive in appartamento potrà fare compostaggio

Anche chi vive in appartamento potrà fare compostaggio

Approvati in consiglio comunale i regolamenti relativi al compostaggio locale e di comunità che consentiranno anche alle utenze non in possesso di terreno di poter gestire i rifiuti organici tramite compostaggio. I 2 regolamenti sono propedeutici alla partecipazione da parte del Comune di Modica al bando regionale sul compostaggio che finanzia la realizzazione di tre grandi compostiere di comunità al servizio dell’intero territorio modicano. Tali centri di compostaggio dovranno obbligatoriamente essere allocati fuori dal centro abitato. Le tre aree individuate sono quelle di Marina di Modica, Montesano e Frigintini. Il cittadino, a prescindere dalla tipologia di abitazione che possiede, potrà andare a conferire il proprio umido ottenendo lo sgravio Tari. L’humus prodotto dal compostaggio sarà a disposizione di chiunque ne faccia richiesta per concimare il proprio terreno. “Per la prima volta nel comune di Modica – commenta il sindaco Ignazio Abbate – ogni singola utenza, anche residente in appartamento, avrà la possibilità di conferire l’organico e usufruire dello sgravio Tari. Al contempo tale pratica – conclude il sindaco – consentirà al Comune di risparmiare gli oneri di conferimento agli impianti di compostaggio con evidenti vantaggi anche in termini di tutela ambientale”.