Bandiere blu, verdi e Borghi: soldi dalla Regione anche negli Iblei

Bandiere blu, verdi e Borghi: soldi dalla Regione anche negli Iblei

Due milioni per i Comuni che hanno ottenuto il riconoscimento di Bandiera blu, Bandiera verde, Borgo dei borghi e Borgo più bello d’Italia. A prevederlo è un decreto dell’assessore alle Autonomie locali Bernadette Grasso e del vicepresidente della Regione e assessore all’Economia Gaetano Armao. Ai comuni che hanno conseguito nel 2018 la Bandiera blu (Menfi, Lipari, Santa Teresa di Riva, Tusa, Ispica e Ragusa) e Bandiera verde (Catania, Giardini Naxos, Balestrate, Cefalù, Palermo, Pozzallo, Santa Croce Camerina, Vittoria, Noto, Campobello di Mazara, Marsala e San Vito Lo Capo) è stato assegnato un milione di euro. Ai comuni che hanno ottenuto il riconoscimento di Borgo più bello d’Italia (Sambuca di Sicilia, Sutera, Castiglione di Sicilia, Sperlinga, Castelmola, Castroreale, Montalbano Elicona, Novara di Sicilia, San Marco d’Alunzio, Savoca, Cefalù, Gangi, Geraci Siculo, Petralia Soprana, Monterosso Almo, Ferla, Palazzolo Acreide, Erice e Salemi) sono destinati 700.000 euro. Si tratta di fondi per l’attivazione, il potenziamento di interventi e servizi di accoglienza e la promozione territoriale e turistica. Infine, i comuni che si sono aggiudicati nel quinquennio 2014-2018 il titolo di Borgo dei borghi (Gangi, Montalbano Elicona, Sambuca di Sicilia e Petralia Soprana) avranno 75 mila euro ciascuno, per un totale di 300.000 euro. La Regione ha stanziato un milione di euro anche per sette Comuni sciolti per mafia. Vittoria avrà la somma più consistente oltre 595.000 euro; seguono Pachino (poco più di 204.000 euro) e Trecastagni con poco più di 102.000 euro; Mistretta con circa 43.000 euro; San Biagio Platani poco meno di 30.000 euro; Camastra quasi 19.000 euro e, infine, Bompensiere che riceverà poco più di 5.000 euro.