Divieto di utilizzo concimi a Marina di Modica e Maganuco

Divieto di utilizzo concimi a Marina di Modica e Maganuco

Fino al 15 settembre sarà vietato l’utilizzo di concimi organici, pollina e liquami su terreni agricoli a meno di 5 km dalle frazioni di Marina di Modica e Maganuco. E’ il contenuto di un’ordinanza emessa dal sindaco di Modica Ignazio Abbate, volta a contrastare gli odori nauseabondi che nelle ultime settimane hanno reso a tratti irrespirabile l’aria in prossimità della costa. In particolare nelle ore serali e notturne l’odore è stato particolarmente intenso tanto da costringere molti villeggianti a tornare a Modica e rivolgersi al comando di polizia locale per porre fine a questo fenomeno. Dalle indagini è scaturita l’ordinanza che, con decorrenza immediata e fino al 15 settembre, impone a tutti gli operatori agricoli interessati, il divieto di effettuare interventi di utilizzazione agronomica, mediante spandimento sui terreni agricoli di effluenti zootecnici, liquami, deiezioni, pollina e di tutti i prodotti assimilabili, compresi i fertilizzanti di natura organica, per una fascia di 5 km di ampiezza, lungo tutto il litorale comunale. I trasgressori saranno puniti con 500 euro di multa. “Era doveroso regolamentare l’utilizzo dei fertilizzanti – commenta il sindaco – cercando di non danneggiare l’agricoltura e nel contempo di salvaguardare il giusto diritto alle ferie di quanti scelgono Marina e Maganuco per l’estate. Preannuncio serrati controlli da parte delle pattuglie – conclude Abbate – per sanzionare i trasgressori”.

L’odore, tutt’altro che piacevole, era talmente insopportabile al punto da costringere i residente a tapparsi quasi ogni sera in casa, chiudendo bene porte e finestre, oppure a lavare nuovamente i panni stesi, impregnati dall’olezzo nauseabondo. Tutto questo a causa dei fertilizzanti utilizzati per concimare i terreni agricoli. Ad essere interessata dal fastidioso fenomeno in particolare la zona della litoranea in contrada Ciarciolo, ma spesso il “profumo” si spinge fino al centro della frazione marinara modicana.