Meteo: punte di 50 gradi al suolo in alcune aree dellʼItalia

Meteo: punte di 50 gradi al suolo in alcune aree dellʼItalia

Continua l’ondata di caldo in Italia. In alcune aree la temperatura del suolo, ma non quella dell’aria, è arrivata a 50 gradi. Le zone più roventi si trovano in Puglia, Sicilia e Sardegna ma anche in alcuni punti di Campania, Lazio, Toscana e Marche. Ad indicarlo sono le immagini catturate dal satellite Sentinel 3 del programma Copernicus. Nella giornata odierna bollino rosso in 11 città per l’allerta caldo. Copernicus è un’iniziativa lanciata dall’Agenzia Spaziale Europea e dalla Commissione Ue. Intanto è allerta caldo in tutta Italia con 11 città a bollino rosso. E’ il bollettino sulle ondate di calore del ministero della Salute a indicarlo. Le temperature roventi riguardano tutta la penisola, in particolare il centro-nord dove si registrano i picchi più alti. Caldo anche martedì ma in riduzione. L’allerta rientrerà mercoledì. Per oggi l’allerta più alta riguarda Bolzano, Trieste, Bologna, Firenze, Ancona, Roma, Latina, Rieti, Campobasso, Frosinone e Perugia. Il bollino rosso indica le condizioni di emergenza (ondata di calore) con possibili effetti negativi sulla salute di persone sane e attive e non solo sui sottogruppi a rischio come gli anziani, i bambini molto piccoli e le persone affette da malattie croniche.

Nel Ragusano proseguirà almeno fino a ferragosto il caldo asfissiante con punte fino a 42 gradi. Anche fino a tarda sera le temperature non scendono al di sotto dei 27 gradi.