Piano urbano di mobilità sostenibile: come sarà a Ragusa

Piano urbano di mobilità sostenibile: come sarà a Ragusa

Il Pums va avanti. Il piano urbano di mobilità sostenibile è stato approvato in commissione ed arriverà in consiglio entro la fine del mese per la definitiva approvazione. Giovanna Licitra, vicesindaco con delega alla Mobilità sostenibile, ha illustrato con il supporto dei funzionari dell’assessorato le venti azioni previste dal piano per rendere la città più vivibile e pulita. Il piano prevede innanzitutto la dislocazione di zone a traffico limitato e una migliore viabilità verso l’ospedale Giovanni Paolo II. Il piano prevede l’introduzione della Ztl nel quadrilatero attorno a piazza S. Giovani per favorire attività commerciali, aggregazione sociale all’insegna di una città più libera dal traffico. Una Ztl che il piano prevede di estendere fino a piazza Libertà grazie anche ad un “ripensamento” sulla Via Roma. Anche Marina avrà la sua zona a traffico limitato anche se stagionale.

Sul tappeto anche il miglioramento dei collegamenti con le frazioni ed in particolare con S. Giacomo . Previsto anche l’allungamento della pista ciclabile da Marina verso Scicli ad est e S. Croce ad ovest . In città si prevede il potenziamento del sistema di piste ciclabili, dalla zona ex Asi alla ex ferrovia “Ciccio Pecora”, ma anche l’incentivazione della mobilità alternativa, con forme di bike e car sharing e l’incentivazione di veicoli elettrici grazie anche alla installazione di di colonnine di ricarica per i veicoli elettrici. L’intervento qualificante su Ibla sarà un centro storico libero da parcheggi e macchine grazie alla costruzione del parcheggio di via Pescheria, che l’ente realizzerà con un progetto di finanza.