Addio all’attore modicano Giorgio Sparacino. Mercoledì i funerali

Addio all’attore modicano Giorgio Sparacino. Mercoledì i funerali

Si è spento nella notte l’attore teatrale modicano Giorgio Sparacino, a causa di un infarto fulminante. Sparacino, 75 anni, era stato anche assessore alla cultura della giunta Ruta. I funerali si terranno mercoledì alle 15.30 nella chiesa di San Luca. Sparacino è stato uomo di teatro e di cultura ed ha dato grande impulso alla rinascita culturale della città coltivando nel contempo il suo amore per il teatro. Cresciuto artisticamente con Marcello Perracchio e Ciccio Belgiorno ha fondato varie compagnie ed è stato regista ed attore protagonista. Chiamato da Carmelo Ruta all’incarico di assessore alla Cultura ebbe l’intuizione della celebrazione del settimo centenario della Contea cui diede un fondamentale contributo. Fu il momento della rinascita culturale della città per cui Giorgio Sparacino si battè credendoci fino in fondo. A lui si deve anche il ritorno dell’Ercole di Cafeo a Modica nel novembre del 1996. Una battaglia intrapresa e vinta con il sindaco Ruta. Giorgio Sparacino fece un passo indietro dalla politica e si dedicò successivamente al teatro, dando comunque il suo sostegno quale consulente culturale anche a Ragusa coinvolto da Giorgio Chessari per il “Feliciano Rossitto”. Una attività a tutto tondo che ha dato un’impronta alla vita della sua città ed al movimento teatrale ibleo visto che alla sua lezione si sono ispirato tanti giovani attori a cominciare dal figlio Alessandro.