Idea innovativa dalla Logos su formazione professionale

Idea innovativa dalla Logos su formazione professionale

La promozione e la conoscenza delle produzioni agroalimentari considerati delle eccellenze del territorio siciliano, in generale, ed ibleo, in particolare, passa dalla Formazione Professionale per il lavoro. Questo è avvenuto nei giorni scorsi nella sede formativa della Logos a Vittoria dove, nell’ambito dell’attività rivolta agli allievi che stanno frequentando il percorso formativo per Operatore della Ristorazione e Preparazione Pasti, si è svolta una lezione di promozione delle eccellenze agroalimentari e, in particolare, sulle produzioni dolciarie e sul Cioccolato di Modica Igp.

Di tradizione, storia, arte dolciaria nell’Isola ed in particolare dell’origine della Cioccolata di modica ne ha parlato la Professoressa Flavia Gulino, docente incaricata di Abitudini e Tradizioni Alimentari del Territorio. L’agronomo Giuseppe Alecci, docente incaricato di Scienze e Cultura dell’Alimentazione, ha chiarito come si arriva al riconoscimento internazionale di un’eccellenza dell’enogastronomia italiana, come nel caso del cioccolato di Modica che, dallo scorso maggio, si fregia della certificazione Igp, unico cioccolato a Indicazione Geografica Protetta.

Quindi si è soffermato sul procedimento di produzione del Cioccolato di Modica spiegando che si tratta di un processo a freddo il quale conferisce caratteristiche uniche sia dal punto di vista organolettico che nutrizionale, infatti è un cioccolato che fa bene alla salute, così come hanno dimostrato studi internazionali, come nel caso dello studio pubblicato sulla rivista scientifica “Hypertension”, confermando che il cioccolato di Modica essendo ricco di flavonoidi, potenti antiossidanti naturali, aiuta la vasodilatazione delle arterie con azioni cardio protettive.

Oltre agli effetti cardiocircolatorie, la classica barretta di cioccolato ha azioni benefiche, per le sue caratteristiche antidepressive, per il suo apporto di minerali, come il ferro per esempio, per le sue caratteristiche dietetiche, dovute al fatto che contiene una bassa percentuale di calorie e di grassi insaturi con effetti positivi sui livelli di colesterolo. La lezione è stata seguita con attenzione e interesse dagli allievi i quali parteciperanno alla prossima presentazione di un nuovo ed impegnativo progetto Logos, “Ricreazione sana, Ricreazione a chilometro zero”, che mira non solo ad una vera e propria educazione alimentare rivolta alle nuove generazione, ma anche e soprattutto a preparare gli allievi che frequentano la scuola Logos ad interpretare, in cucina, sotto l’attenta guida dei docenti, l’idea e a realizzarla concretamente.