La gestione dell’ex Convento del Carmine a Scicli sarà molto presto affidata ad un soggetto privato

La gestione dell’ex Convento del Carmine a Scicli sarà molto presto affidata ad un soggetto privato

La gestione dell’ex Convento del Carmine sarà affidata ad un soggetto privato. E’ il progetto dell’amministrazione comunale che ha comunicato la sua intenzione al consiglio comunale che ha discusso dell’argomento. Sul punto sono intervenute il vicesindaco Caterina Riccotti e l’assessore all’Urbanistica Viviana Pitrolo. La struttura museale sarà adeguata innanzitutto dal punto vi sta tecnologico. Una gara di appalto è in corso di aggiudicazione per individuare il progettista che dovrà disegnare l’impiantistica e l’adeguamento tecnologico della struttura. “Il Convento del Carmine è il caso più significativo in cui la collaborazione fra istituzioni di diverso colore politico ha prodotto un risultato importante per la città – ha detto il vicesindaco Caterina Riccotti – e mi riferisco all’impegno della senatrice Venerina Padua, che, durante il Governo Gentiloni, ha fatto sì che il Ministero dei Beni culturali, retto da Dario Franceschini, destinasse 850 mila euro all’adeguamento tecnologico della struttura”. Per rendere fruibile lo spazio museale bisognerà attendere un anno circa. Saranno infatti installati videosorveglianza, condizionamento, schermi, proiettori, misuratori di temperatura, pannelli e applique espositive.