Binario triste e… rumoroso. Lavori in corso sulla linea ferrata e notti insonni per i residenti

Binario triste e… rumoroso. Lavori in corso sulla linea ferrata e notti insonni per i residenti

Lavori in corso sui binari e notti insonni per i residenti. Nel quadrilatero tra via Carducci, via Archimede, via Scalo merci e via Dante i residenti devono convivere da mesi con rumori notturni causati dai lavori ai binari che Rete Ferroviaria italiana (Rfi) ha in cantiere da agosto. Si tratta di un vasto programma di rammodernamento della linea ferrata in ingresso nella stazione e del suo potenziamento. Nella zona dello scalo merci sono in azione ruspe, mezzi di movimento, escavatrici oltre a squadre di operai che lavorano in turni programmati dalle 10 alle prime luci dell’alba. Si lavora dunque sotto la luce delle fotoelettriche che causano anche inquinamento luminoso che infastidisce e si somma al rumore del cantiere. Gli scavi causano anche un ammorbamento dell’aria e per i residenti è difficile restare insensibili soprattutto in un periodo della giornata che dovrebbe essere dedicato al riposo assoluto. Il cantiere, per fortuna dei residenti, è ormai in va di completamento almeno per la parte più invasiva ed i lavori ora programmati per la stazione saranno più tranquilli.

Tutta la zona dello scalo merci è in prospettiva in sviluppo perché l’amministrazione ha in programma di acquisire i circa 14.000 metri quadrati e l’edificio annesso di 250 metri quadrati. Inoltre la zona dello scalo merci è destinata anche ad accogliere la linea della metropolitana di superficie già finanziata e che dovrebbe essere realizzata in tempi ragionevolmente brevi. L’amministrazione ha un progetto inoltre di aprire l’accesso alla zona ferroviaria anche da via Archimede per rendere più fluido la circolazione in tutta la zona. E’ insomma una zona ad alto potenziale di sviluppo nel cuore della città ma intanto è ancora un cantiere aperto.