La Polizia locale ha festeggiato il patrono S. Sebastiano

Si è tenuta nella Chiesa Madre di San Bartolomeo, la Festa Provinciale della Polizia Locale, in occasione del patrono, San Sebastiano. Chiesa gremita con la presenza dei Comandanti dei dodici comuni iblei, di sindaci, assessori e presidenti di consiglio comunale, e delle autorità civili e militari tra cui il prefetto Filippina Cocuzza. La cerimonia religiosa è stata officiata dal vicario generale della Diocesi di Noto, Mons. Angelo Giurdanella, concelebrata da tutti i parroci del vicariato cittadino ed animata dal Coro Mater Dei della Basilica di S.Maria Maggiore, di Ispica.

Mons. Giurdanella ha messo in rilievo il ruolo della polizia locale ed i compiti e le responsabilità che giornalmente affronta ogni agente. Come ogni anno, l’offertorio è stato caratterizzato dalla consegna di prodotti alimentari tipici dei dodici Comuni, poi donati in beneficenza alla Chiesa Madre di Ispica e alla Caritas Diocesana. In chiusura sono intervenuti il sindaco di Ispica, Lucio Muraglie, dell’assessore alla polizia locale, Giuseppe Pluchinotta, e della Comandante Lucia Roccuzzo. Quest’ultima ha voluto rilevare come il ruolo della polizia locale non può essere accostato a quello del semplice dipendente comunale poiché i compiti sono completamente diversi, sottolineando anche l’avvio della collaborazione tra tutti i Comandi iblei per specifici servizi, iniziativa fortemente voluta dal Prefetto. I Comandanti hanno annunciato che l’anno prossimo il patrono della polizia locale, sarà festeggiato a S.Croce Camerina. Ringraziamenti sono andati alle famiglie Lucenti e Amore che hanno, rispettivamente, messo a disposizione la statua di San Sebastiano, e donato un quadro del Santo realizzato a matita.