Eni ed Edison versano 11 milioni di tributi al comune di Scicli

Undici milioni per le casse comunali. Li verseranno Eni ed Edison quali tributi per gli anni dal 2009 al 2015 per Ici, Imu e Tasi dovuti per la presenza della piattaforma petrolifera al largo della costa sciclitana. Le due compagnie petrolifere hanno addivenuto ad un concordato a distanza di una settimana dal giudizio pendente presso la commissione tributaria di Ragusa nell’udienza fissata per martedì prossimo. Per la giunta Giannone è un traguardo importante perché conferma la giustezza delle rivendicazioni del territorio e soprattutto perché assicura risorse per le casse comunali. Il piano di riequilibrio finanziario avviato dalla giunta sin dal suo insediamento risulta ora più credibile e sicuramente più rafforzato alla base grazie ad una entrata cospicua ed inseguita da tempo. La trattativa con Eni ed Edison è stata lunga e snervante ed ha avuto momenti di chiusura per poi riprendere e finalmente giungere ad un epilogo positivo.