Raccolta differenziata con il "turbo" a Chiaramonte Gulfi: ottimo 75,77%

Differenziata con il "turbo". Nel primo mese di attivazione del servizio i dati sono sorprendenti e vanno a tutto merito dei cittadini. E’ stata infatti toccata quota 75,77% grazie al servizio porta a porta. I dati sono stati forniti nel corso di un incontro tenuto alla sala Sciascia con il sindaco Sebastiano Gurrieri ed i responsabili dell’impresa che cura il servizio (foto). L’avvio è stato nel febbraio scorso con la la fornitura di tutti i contenitori e dei mezzi di lavoro oltre alla realizzazione del materiale informativo e del sito internet dedicato. Infine il ritiro di tutti i cassonetti tradizionali e la distribuzione dei piccoli secchielli tra le famiglie per l’avvio della raccolta differenziata porta a porta iniziata il 19 giugno. In un solo mese la raccolta è stata di 102.720 kg di rifiuti differenziati mentre sono scesi a 32.840 kg i rifiuti non differenziati. Solo il 5% dei rifiuti era differenziato fino lo scorso anno mentre da ora è cominciata una nuova fase.

Soddisfatto il sindaco Sebastiano Gurrieri: «E’ un traguardo regionale per Chiaramonte Gulfi che evidenza il grado di civiltà dei chiaramontani e l’aver compreso questa importante rivoluzione che serve a migliorare l’ambiente, grazie al riciclo, e contemporaneamente a trasformare il rifiuto in risorsa. Un dato dunque che permette, avendo superato la percentuale di legge del 65%, di far scattare la premialità regionale e che ci porterà all’inizio del nuovo anno scolastico, ad avviare ulteriori azioni di educazione ambientale tra le scuole, tra i nostri giovani, molti dei quali li abbiamo già incontrati e proprio da loro è arrivata la risposta più entusiasmante considerato che hanno voluto materiale informativo da portare in famiglia – conclude il sindaco – dichiarandosi pronti a collaborare attivamente per la raccolta differenziata».