Operata al femore a 103 anni sta bene la signora Sortino

E’ pronta per tornare a casa dopo l´intervento chirurgico la signora Cecilia Sortino, 103 anni, nata a Ragusa il 18 settembre 1915, operata con successo al femore. «Le è stato impiantato un chiodo che le ha permesso di tornare a camminare» ha dichiarato, con emozione e una punta di soddisfazione, il dottor Giorgio Sallemi, direttore dell’Unità Operativa Complessa di Ortopedia dell’ospedale Civile di Ragusa. La signorina Cecilia Sortino era arrivata nei giorni scorsi al Pronto Soccorso dell´ospedale ragusano dopo una brutta cadut l’11 giugno scorso. Subito la donna era stata trasferita in Ortopedia e operata il giorno dopo. A sei giorni dall’intervento riuscito perfettamente, la paziente alza già la gamba sinistra da sola e deambula, al momento con un girello, per precauzione, ma sarà dimessa a breve «in ottime condizioni», riferisce il dottor Sallemi.

Chiaramente prima dell’intervento la signora era stata sottoposta ad un’attenta valutazione anestesiologica e agli esami di routine. L’équipe di Giorgio Sallemi, direttore del reparto di ortopedia, ha proceduto per l’intervento, rassicurando i familiari che erano particolarmente preoccupati sui rischi dell’intervento legati all’età avanzata. Ma la signora non ha avuto esitazioni e ha deciso di farsi operare per riprendere, al più presto, la quotidianità della propria vita. Il decorso post-operatorio è stato privo di complicazioni e la signora è tornata nella sua stanza di degenza, coccolata dall’affetto dei familiari.

«Non è la prima volta che in questo reparto – afferma Sallemi – operiamo fratture di anziani molto avanti negli anni. Naturalmente si è deciso di effettuare l’operazione perché la paziente era in buone condizioni di salute e perché posso contare su una esperienza consolidata di operazioni del genere, grazie anche – conclude il medico – ai colleghi anestesisti, all’équipe medica e infermieristica che mi collabora».

Nella foto la signora Cecilia Sortino e il dottor Giorgio Sallemi