Patto per la sicurezza urbana: progetto per la telesorveglianza

Nell´ambito del Patto per la sicurezza urbana, siglato ai sensi del decreto del Ministero dell´Interno del 31 gennaio scorso, la Giunta comunale, nella seduta di lunedì, ha deliberato l´approvazione del progetto di fattibilità tecnica ed economica dell´impianto di videosorveglianza di Vittoria e Scoglitti. Il progetto prevede l´installazione di 30 telecamere «Bullet» montate su palo, di 18 telecamere Lpr per lettura targhe, di una centrale operativa di ricezione via radio e di conservazione delle immagini provenienti dalle telecamere, nonché di due regie supplementari (installate presso la caserma dei carabinieri e il Commissariato di polizia), di pali con antenne ripetitrici dei segnali radio e di tutte le opere accessorie. L´importo complessivo del progetto è di 547.630 euro: il dieci per cento della somma sarà a carico del Comune, che cofinanziando l´opera potrà vedersi attribuito un punteggio aggiuntivo fino a 20 punti. In caso di finanziamento, il Comune si impegna a garantire la manutenzione degli impianti per cinque anni. Con lo stesso atto, la Giunta comunale ha autorizzato il sindaco a presentare alla Prefettura di Ragusa la richiesta di ammissione al finanziamento del progetto.

«Il controllo del territorio è imprescindibile – ha dichiarato il sindaco Giovanni Moscato – per contribuire a contrastare la criminalità. Con questo progetto puntiamo a sopperire all´esiguità degli organici delle forze dell´ordine, alle quali va comunque dato atto di compiere un grande e capillare lavoro. La videosorveglianza rappresenta un deterrente per chi commette reati e per chi vandalizza e distrugge beni pubblici e aree cittadine».