Vittoria piange Giuseppe Areddia, architetto di valore

La città piange la scomparsa di Giuseppe Areddia (foto), architetto, intellettuale, da sempre impegnato per la valorizzazione e la crescita del territorio. Areddia è stato il primo negli anni 70’ a capire l’importanza della salvaguardia del patrimonio Liberty e contribuì con la sua attività professionale a realizzare alcune opere come la chiesa del Rosario, il Memoriale della Pace, la sistemazione di Piazza del Popolo, il restauro di Palazzo Iacono. Nel 1978 fu anche il redattore del primo piano regolatore.

Il sindaco della città, Giovanni Moscato, ha espresso il cordoglio della città «per la scomparsa di una figura che lascia una traccia indelebile nella storia della nostra comunità. L´architetto Areddia, oltre ad aver progettato tantissime opere pubbliche, è stato un grande divulgatore e studioso attento e appassionato delle bellezze cittadine, della storia e della edilizia vittoriese. Si è battuto per tutelare e promuovere lo splendido patrimonio liberty e ha dato un grande contributo alla crescita culturale di diverse generazioni».