Il nuovo Corriere di Ragusa ha debuttato sul web 2.0 con tante novità grafiche e contenutistiche

Il nuovo Corriere di Ragusa ha debuttato sul web 2.0 con tante novità grafiche e contenutistiche

Il “mistero” è stato alla fine svelato: Corriere di Ragusa era andato temporaneamente offline per prepararsi ad andare incontro al più grosso cambiamento grafico e tecnologico mai fatto da quando è ininterrottamente online dall’ormai lontano 12 settembre 2007. Per preannunciare questo radicale cambiamento, avevamo pubblicato una notizia volutamente “criptica” che aveva fatto preoccupare moltissimi amici lettori, che ci avevano inondato di richieste di chiarimento circa una ipotetica chiusura del sito, e che ringraziamo per l’affetto dimostrato. Il sito non chiude affatto e anzi, come potete vedere, si è invece trasformato ed evoluto per sposarsi con le nuove esigenze del web ed essere al passo coi tempi, senza tradire lo spirito originario e restando fedele al proprio stile, seppure nell’ottica di un processo di innovazione non più differibile. Un restyling che rende Corriere di Ragusa più accattivante e, soprattutto, fruibile in modo semplice ed intuitivo da mobile, con una versione responsive di facile consultazione da ogni dispositivo e tramite qualsiasi browser utilizzato, dal popolarissimo Chrome fino a tutti gli altri. Un sito diventato ancora più bello anche nella versione desktop. Un cambiamento studiato, mirato, voluto.

Una nuova era che accompagnerà anche e soprattutto l’aspetto contenutistico del giornale, che si amplierà e si diversificherà, comprendendo non solo il territorio ibleo, ma anche il sudest e non solo. Un nuovo inizio che ci proietta nel web del presente e del futuro per offrire un prodotto sempre, per quanto possibile con l’impegno di tutti, all’altezza delle aspettative. Un ultima cosa: “A proposito di”… è il claim che abbiamo scelto per inaugurare questo nuovo corso, questa rinnovata vita editoriale del sito. E dunque, a proposito di Corriere di Ragusa, continuate a seguirci, perché il bello comincia proprio ora.