Il gruppo Crai Radenza salva 216 posti di lavoro nei supermercati

Il gruppo Crai Radenza salva 216 posti di lavoro nei supermercati

La delicata e complessa vertenza Sma ha trovato nel gruppo Crai Radenza la risoluzione di una questione occupazionale, prima ancora che economica ed imprenditoriale, la cui positiva soluzione è motivo di grande orgoglio e soddisfazione. Lo rende noto l’amministratore delegato di New Fdm Danilo Radenza (foto), alla guida di Crai Sicilia, al termine di una trattativa che ha portato la famiglia Radenza a salvaguardare 216 posti di lavoro con l’acquisizione di ben 14 punti vendita ad insegna Simply. “Il gruppo Crai attraverso tale operazione – afferma Danilo Radenza – rafforza la sua presenza in Sicilia. In soli in 3 anni ha infatti raddoppiato la sua quota di mercato soprattutto nella Sicilia orientale, confermando un trend di crescita decisamente controtendenza rispetto all’attuale crisi di mercato e confermandosi tra le realtà imprenditoriali siciliane più effervescenti ed importanti. Salvaguardare posti di lavoro che rischiavano di saltare senza alcuna prospettiva concreta ed allo stesso tempo continuare a fare impresa sul territorio così come la intendiamo assieme alla mia famiglia, vale a dire impresa ad alto valore sociale, ci riempie di orgoglio ed allo stesso ci carica di una grandissima responsabilità che diviene tuttavia meno gravosa nella misura in cui i siciliani tutti, ogni giorno, ci confermano la loro fiducia scegliendoci sempre più numerosi. Li dove grandi colossi multinazionali falliscono, realtà come Crai Sicilia – aggiunge Radenza – riescono a far bene e questo a dimostrazione del fatto che per sviluppare una impresa che sia vincente, oltre ai grandi sacrifici, occorre ancora tanta umanità e amore per la propria terra. Noi ce lo mettiamo tutto questo amore e considerato i risultati non possiamo fare altro che dichiararci soddisfatti.

A tal proposito si ringrazia il direttore generale del Gruppo Arena, Giovanni Arena, per la preziosa e fattiva collaborazione offerta nella soluzione di questa vertenza. La buona riuscita di ogni intrapresa imprenditoriale è possibile solo attraverso la preziosa collaborazione di tutte le risorse umane che a vario titolo e vari livelli ogni giorno si impegnano per riuscire nell’obiettivo. A loro va il nostro ringraziamento e ai nuovi futuri collaboratori che stanno entrando a far parte della grande famiglia Crai – conclude Radenza – va un in bocca al lupo per questa nuova sfida che affronteremo tutti insieme”.