Sarà affidato all’Anas il raddoppio della Ragusa Catania? Pedaggio ridotto

Sarà affidato all’Anas il raddoppio della Ragusa Catania? Pedaggio ridotto

Potrebbe essere l’Anas ad occuparsi del raddoppio di carreggiata dell’autostrada Ragusa Catania: è quanto emerso nel pomeriggio di mercoledì a Roma, dove si è tenuta la riunione del Cipe, che si è occupato dell’infrastruttura. Il sindaco di Ragusa Peppe Cassì, a conclusione dell’incontro al quale ha preso parte, ha dichiarato: “Il ministro Toninelli ha letto un’informativa sulla Ragusa Catania, relazionando sullo stato dell’arte. Nell’ambito della trattativa avviata con il concessionario, di 3 opzioni da quest’ultimo proposte, solo una è stata accolta: quella che prevede la cessione all’Anas del progetto, in cambio di un corrispettivo, progetto che quindi sarebbe realizzato per intero con fondi pubblici di Stato e Regione. Il contenuto delle altre 2 opzioni non è stato reso noto. Secondo il Ministro ciò non comporterà un allungamento dei tempi di realizzazione e il costo del pedaggio sarà ridotto. Si è quindi rinviato ad un nuovo Cipe, a data da destinatari, in attesa che le parti trovino un accordo sul prezzo di cessione (esistono già delle perizie di stima, da aggiornare) e che si mettano a punto i dettagli dell’operazione. Nei prossimi giorni – conclude il sindaco – ne sapremo di più, conosceremo anche la versione del concessionario, e potremo meglio valutare la portata della decisione. Rimarremo comunque vigili e continueremo a tenere una pressione costante”.