Nel Ragusano le compravendite di case sono aumentate dell’11%

Un territorio che si muove. Nel Ragusano le compravendite di case sono aumentate di quasi l’11% rispetto al 2016. Lo scorso anno infatti sono stati 41 mila metri quadrati venduti e comprati con un’offerta aumentata del 3,6%, ovvero di 5,8 mila metri quadrati. Cresciuto anche il fatturato, l’8,5% circa, con 53,6 milioni di euro nel 2017. Ragusa si conferma provincia virtuosa in un contesto siciliano comunque virtuoso. La Sicilia è infatti tra le regioni italiane dove ci sono state più compravendite immobiliari, cresciute dell’1,5% rispetto al 2016. Per l’anno in corso si prevede di raggiungere quota 35mila unità, stimando un incremento del 6,1% sul 2017, e fino alle 36.500 nel 2020. La regione si dimostra ancora una volta prima tra le regioni del Sud, superando anche Puglia e Campania, che rappresentano ciascuna il 5,4% delle compravendite nazionali.

Questi sono alcuni dei dati del Rapporto 2018 sul mercato immobiliare residenziale della Sicilia, realizzato da Scenari Immobiliari in collaborazione con Casa.it. Secondo i dati della società di intermediazione i prezzi nel sono in lieve calo ma la richiesta di abitazioni è cresciuta rispetto al 2016. In Sicilia sul fronte dei prezzi medi nominali prosegue il trend di contrazione, con un calo dello 0,9% nel 2017. Per il 2018 è atteso ancora un calo dell’1% rispetto all’anno scorso. Un assestamento dovrebbe avvertirsi a partire dal 2019, preparando la strada alla ripresa, che dovrebbe coinvolgere la Sicilia a partire dal 2020.