Schininà nuovo presidente Banca agricola popolare

Arturo Schininà (foto), noto imprenditore locale nel settore delle autovetture (insieme al fratello, ai figli e ai nipoti gestisce la concessionaria Scar di Ragusa) è il nuovo presidente della Banca Agricola Popolare di Ragusa. E’ stato eletto la scorsa settimana all’interno del Cda e già domenica scorsa ha presieduto, in qualità di neopresidente, l’assemblea generale dei soci. Schininà prende il posto del Cavalier Giovanni Cartia, che ha lasciato la carica per raggiunti limiti di età ed è stato eletto presidente onorario. Il consiglio di amministrazione della banca risulta composto da: Carmelo Arezzo, Paolo Bonaccorso, Bruno Canzonieri, Santo Cutrone, Angelo Firrito, Giuseppe Guastella, Gaetana Iacono, Leone La Ferla, Antonella Leggio.

L’istituto di credito ragusano, tra i più importati del Sud Italia, è in continua crescita. Proprio di recente ha ottenuto la preso le redini della Banca Base di Catania a seguito della liquidazione coatta amministrativa disposta dall’assessore dell’Economia della Regione Siciliana, su proposta della Banca d’Italia che ha provveduto a nominare gli Organi liquidatori. Il Commissario liquidatore ha provveduto alla cessione delle attività e passività aziendali alla Banca Agricola Popolare di Ragusa, che è subentrata nei rapporti della cedente con la clientela senza soluzione di continuità.