Il filosofo modicano Ottaviano su Studium alla ribalta europea

Il filosofo modicano Ottaviano su Studium alla ribalta europea

La figura di Carmelo Ottaviano rivive sulla prestigiosa rivista “Studium” fondata da Monsignor Gianbattista Montini, alias Paolo VI ed edita a Roma, per l’Università di Udine. Si tratta di una corposa monografia di oltre 500 pagine dedicata al filosofo e docente modicano, scomparso all’età di 74 anni nel 1980 a Terni. “Carmelo Ottaviano filosofo dell’essere e dell’agire. Contributi etici, estetici, pedagogici, metafisici, teologici, biografici” è il titolo dello studio affidato a docenti e filosofi contemporanei che mettono in luce la modernità del pensiero di Carmelo Ottaviano, prima studente del Liceo Campailla, poi laureatosi alla Cattolica di Milano, autore di numerose pubblicazioni tra cui il manuale di “Storia della Filosofia” e docente universitario di Filosofia medievale, Storia della filosofia e Filosofia teoretica prima a Cagliari, poi a Napoli ed infine a Catania. Tra i contributi alla rivista “”Studium” sono annoverati anche quelli del professore Francesco Rando, esperto dell’opera di Ottaviano, Mons. Antonio Staglianò, vescovo di Noto, ed Amelia Cartia, autrice di un libro sul filosofo modicano.

L’interesse per Ottaviano non è limitato, comunque, soltanto ad università italiane, tra cui la Cattolica di Milano, ma è esteso ad università straniere, in particolare tedesche, anche perché Ottaviano fu tradotto in tedesco ed uno dei suoi libri, “La tragicità del reale ovvero la malinconia delle cose” che riassume il suo complesso sistema di pensiero è dedicato al popolo tedesco, il cui spirito, scrive l’Ottaviano, è affine al suo pensiero.

Nel suo contributo il professore Francesco Rando, oltre a rivelare notizie inedite sulla biografia del filosofo, mette in luce l’attaccamento per la sua città natale e di formazione, dove è tra l’altro sepolto. Scrive Ottaviano in una sua memoria “Modica, a pochi chilometri dalla greca Siracusa, in quella zona, che Platone amò e dove far filosofia è altrettanto naturale che respirare”; a Modica è dedicato il suo ultimo libro, uscito postumo, dedicato al concittadino Tommaso Campailla.