Macbeth: trionfo al Garibaldi per l’opera di Verdi che rivive nella performance di Daniela Schillaci

Macbeth: trionfo al Garibaldi per l’opera di Verdi che rivive nella performance di Daniela Schillaci

La voce di Daniela Schillaci modula con maestria le ansie, la passione e i turbamenti funesti di Lady Macbeth. Il personaggio centrale dell’opera di Verdi si impone sul palcoscenico del Garibaldi grazie anche al suo stile, al suo portamento ed alla sua eleganza trascinando in applausi a scena aperta il pubblico. Non facile la trasposizione dell’opera shakesperiana su un palcoscenico non certo adatto per un’opera imponente ed impegnativa sotto tutti i punti di vista ma la regia di Ezio Donato e gli stratagemmi scenici oltre alla bravura degli interpreti hanno fatto sì che lo spettacolo sia stato godibile e trascinante per le oltre tre ore della sua durata. Macbeth è stata dunque una scommessa vinta dalla direzione artistica di Giovanni Cultrera e dal sovrintendente Tonino Cannata risultando una delle messe in scena più spettacolari mai firmate dalla Fondazione. L’opera musicata da Giuseppe Verdi è stata un momento centrale della stagione di musica, che ha richiamato spettatori anche da fuori provincia. di grande qualità l’interpretazione di Carmelo Corrado Caruso, di Daniela Schillaci, di Max Jota e di Gaetano Triscari. Insieme a loro, sul palco anche Mariagrazia Caruso, Riccardo Palazzo, Riccardo Bosco, Matteo Siculo, Francesca Rollo e Giulia Currenti.

Anche l’accompagnamento del Coro Lirico Siciliano, diretto dal maestro Francesco Costa, e dell’Orchestra Filarmonica Teatro Garibaldi Modica con l’impeccabile direzione del maestro Gaetano Costa hanno contribuito al successo dello spettacolo che si è avvalso delle scenografie a cura degli studenti del Liceo artistico di Modica e dei movimenti scenici perfezionati da Donatella Capraro. “Siamo molto soddisfatti di questo ennesimo successo della Fondazione – commentano il direttore Cultrera e il sovrintendente Cannata – la costanza del nostro impegno ha ancora una volta dato i suoi frutti, regalando al pubblico e all’intera città di Modica uno spettacolo sublime”.