Mario Incudine ha dato volto e voce a Domenico Modugno: 2 ore di puro spettacolo al Garibaldi

Mario Incudine ha dato volto e voce a Domenico Modugno: 2 ore di puro spettacolo al Garibaldi

Mario Incudine ha dato volto e voce a Domenico Modugno nel suo concerto “Mimì. Da sud a sud”. L’attore ennese è trascinante insieme alla sua band sul palcoscenico del Teatro Garibaldi e chiude le sue quasi 2 ore di spettacolo con una incursione in platea insieme ai musicisti trascinando il pubblico in una ovazione finale. Lo spettacolo diretto da Moni Ovadia e Giuseppe Cutino, ripercorre con originalità e trovate sceniche di effetto la carriera di Domenico Modugno, pugliese di nascita ma siciliano di adozione come testimoniano molti dei suoi testi. E’ la storia di un uomo che del Sud conosce odori, atmosfere, suoni, luci e che rappresenta attraverso sonorità e parole. Musiche e arrangiamenti sono di Mario Incudine ed Antonio Vasta ma con i due è importante anche la presenza di Manfredi Tumminello, Antonio Putzu, Pino Ricosta ed Emanuele Rinella. Lo spettacolo si conclude con un “Nel blu dipinto di blu” che Incudine interpreta a suo modo, senza musica, scommettendo, e bene, sulla sua voce. Una interpretazione originale cui segue una serie di bis che gratificano ed infiammano un teatro strapieno che condivide e valorizza le proposte della direzione artistica della stagione.