I coniugi “Fumaroli”: bruciavano rifiuti nel loro terreno. Denunciati

Corriere di Ragusa Cronaca

I coniugi “Fumaroli”: bruciavano rifiuti nel loro terreno. Denunciati

VITTORIA – I carabinieri di Scoglitti, durante l’espletamento di un servizio per la prevenzione e repressione dei reati in materia ambientale, con particolare riferimento al contrasto del fenomeno delle cosiddette “fumarole”, hanno osservato la presenza di una nube scura e percepito un forte odore acre nell’aria, presumibilmente riconducibile alla combustione di materiali plastici. I militari sono giunti nei pressi di un’azienda agricola di proprietà di 2 coniugi vittoriesi.

Dalle verifiche espletate nell’immediatezza dei fatti e sul luogo, i militari hanno potuto documentare che i coniugi avevano realizzato all’interno della loro azienda 2 aree per l’illecito smaltimento di rifiuti, ed in particolare avevano stoccato materiali plastici, di vetro e metallo. Una delle 2 aree era ancora in fase di combustione. Dopo aver messo in sicurezza l’area interessata dalla combustione e dallo stoccaggio dei rifiuti, i carabinieri hanno espletato approfondimenti sul terreno e, tenuto conto della flagranza di reato, i 2 coniugi sono stati denunciati in stato di libertà all’autorità giudiziaria per illecita combustione di rifiuti, smaltimento di rifiuti e getto di cose. L’area interessata, pari a circa 300 mq, è stata dunque sottoposta a sequestro preventivo.

Condividi questo