Da Bagheria va in commissariato a Comiso per farsi arrestare

Corriere di Ragusa Cronaca

Da Bagheria va in commissariato a Comiso per farsi arrestare

COMISO – Se ne va dalla comunità terapeutica di Bagheria e si presenta in commissariato a Comiso chiedendo di essere portato in carcere a Ragusa: si tratta del comisano di 39 anni che nell’aprile scorso ha patteggiato la pena di 3 anni e 20 giorni di reclusione per aver tentato di rapinare una gioielleria. Toccherà al giudice di sorveglianza palermitano aggravare eventualmente la misura, ma nel frattempo il comisano è ai domiciliari, anche se vuole tornare in cella. Il comisano aveva ammesso di aver tentato la rapina in quanto spinto dalla disperazione. Aveva puntato una pistola giocattolo priva del tappo rosso alla testa del commerciante intimandogli la consegna di denaro e gioielli. Al rifiuto dell’uomo, ne era nata una colluttazione nel corso della quale il titolare era riuscito a scappare e con grande freddezza aveva prontamente chiuso le porte della gioielleria, allertando la polizia.

Condividi questo