Open day per scoprire il nuovo corso di Laurea in Scienze Motorie

Corriere di Ragusa Attualità

Open day per scoprire il nuovo corso di Laurea in Scienze Motorie

RAGUSA – Una mattinata per scoprire il nuovo corso di Laurea in Scienze Motorie, che sarà attivo a Ragusa già dal prossimo Anno Accademico presso la ex scuola dello sport. Sarà infatti presentato sabato 22 giugno alle ore 10, presso la sala Conferenze dello sviluppo economico del Comune di Ragusa, in via On. Di Quattro (Zona Artigianale). Un evento rivolto alla città di Ragusa e a tutta l’area del Libero Consorzio, per orientare i giovani nella scelta post diploma e per parlare dell’importanza dello Sport e del Benessere, che consentono anche numerose opportunità professionali. Sono infatti già aperti i termini per la presentazione delle domande di partecipazione alla prova d’ammissione per l’Anno Accademico 2024/2025, che si svolgerà giorno 4 settembre 2024 ore 8.30, presso le sedi dell’Università di Catania.

All’evento parteciperanno per i saluti istituzionali il sindaco di Ragusa, Peppe Cassì, l’assessore all’Università, Giovanni Iacono, l’assessore allo Sport Simone Digrandi, il presidente del Consorzio Universitario Provincia Ragusa Pinuccio Lavima e il presidente della Struttura Didattica Speciale di Ragusa Stefano Rapisarda. Inoltre, interverranno il Presidente del CdS in Scienze Motorie dell’Università di Catania Giuseppe Musumeci che oltre a parlare del benessere psicofisico e sociale del movimento presenterà il regolamento didattico e il piano di studio del neo-corso in Scienze Motorie presso la sede di Ragusa. Ci saranno anche due interventi programmati sugli sbocchi occupazionali dei laureati in scienze motorie da parte del Prof. Giuseppe Stracquadaneo e della Prof.ssa Marialuisa Suizzo, docenti del CdS in Scienze Motorie dell’Università di Catania.

“Il Comune di Ragusa da anni auspicava l’attivazione di un corso così strutturato, che molto bene si adatta alle peculiarità del territorio e che certamente susciterà un grande interesse nel territorio ragusano – spiega il sindaco Peppe Cassì -. L’emigrazione giovanile è un fenomeno diffuso in tutto il Sud Italia e Ragusa non fa purtroppo eccezione: qualunque iniziativa atta ad invertire questa tendenza è considerata meritevole dall’Amministrazione comunale. Continueremo a sostenere questa proposta con grande forza”.

“Fino a pochi anni fa l’offerta universitaria a Ragusa sembrava in un binario morto e adesso abbiamo corsi di laurea innovativi in lingue, economia, agraria, scienze motorie che rappresentano un’ottima opportunità per il nostro territorio, – spiega l’assessore Giovanni Iacono -, considerando i corsi di laurea già attivi e i due nuovi pronti a partire per il prossimo anno accademico -, a Scienze Motorie, infatti, si affiancherà il nuovo corso in Gestione dei sistemi produttivi agrari mediterranei. – Sottolineo, peraltro, che il Liceo Scientifico Fermi ha l’indirizzo sportivo e l’Itc Besta un corso in Amministrazione finanza e marketing con curvatura sportiva e quindi possiamo assicurare notevole continuità anche per questi studenti. Speriamo di aumentare, ulteriormente, l’offerta formativa ed incrementeremo tra l’altro i rapporti con gli Organismi Sportivi presenti sul territorio, Coni, Cus, Fmsi, nonché́ con i Centri sportivi polifunzionali attraverso la stipula di convenzioni che permettano agli studenti di svolgere tirocini qualificati e stage che aprano la strada per una collocazione lavorativa post-laurea”.

“Conosco bene le tante società sportive della nostra città e i tantissimi risultati che i nostri talenti portano a casa – li riceviamo in Comune quasi settimanalmente – e so, purtroppo, quanti ragazzi, a causa della necessità di andare a studiare altrove, sono costretti ad abbandonare la propria attività agonistica e la propria ‘famiglia sportiva’ che è per loro vitale, fino in certi casi a doversi totalmente ritirare da quella disciplina sportiva che è la propria passione di sempre – spiega l’assessore Simone Digrandi – ed è questa una delle ragioni per cui abbiamo sostenuto fortemente l’apertura del corso di Scienze motorie, che tra l’altro farà uso dei nostri impianti e strutture, adeguate e sufficienti per garantire agli studenti un’ottima qualità̀ didattica e scientifica”.

“Personalmente ritengo che vi siano i presupposti per fare diventare la città di Ragusa un centro di eccellenza per le scienze motorie italiane, guardando in primis il welfare studentesco – spiega il Prof. Giuseppe Musumeci -, inoltre sono sicuro che nel tempo si potrà potenziare in questa sede sia l’offerta formativa che il numero di studenti, e di conseguenza l’ampliamento dell’indotto economico che sta attorno all’Università, apprezzabile, a mio avviso, sia per la citta di Ragusa che per tutto il territorio Ibleo. Ricordo inoltre che è già in essere una convenzione tra il liceo Fermi e il CdS in Scienze Motorie per la forte richiesta degli stessi studenti ad acquisire dei crediti a scelta formativi una volta intrapreso il percorso Universitario”. L’apertura di questo nuovo corso a Ragusa è stata ampiamente supportata dal Magnifico Rettore dell’Università di Catania, Francesco Priolo, e dalla direttrice del Dipartimento di Scienze Biomediche e Biotecnologiche, Maria Angela Sortino.

Condividi questo