Ragusa dimentica la Vibonese e stacca

Corriere di Ragusa Sport: Calcio

Ragusa dimentica la Vibonese e stacca

Calcio, serie D/I

Il Ragusa chiude all’ottavo posto in classifica a 22 punti. C’è rammarico in casa azzurra perché con un pizzico di buona sorte le due ultime partite, da cui sono scaturite le sconfitte con Licata e Vibonese, avrebbero potuto dare un altro volto ad una classifica comunque positiva se si considera che il Ragusa si è presentato come una neo promossa in un campionato difficile. A Vibo Valentia il Ragusa ha peccato in fase conclusiva anche se ha creato buone occasioni e può a buon diritto reclamare un calcio di rigore apparso netto. Il tecnico Filippo Raciti (foto) allarga le braccia: “Non posso rimproverare nulla ai ragazzi. Sull’unica disattenzione, abbiamo subito il gol della sconfitta. Abbiamo sbagliato due, tre importanti occasioni proprio dalla linea della loro porta e, naturalmente, quando si va a giocare su un campo difficile come quello di Vibo ci può stare che perdi l’intera posta in palio. Devo ringraziare i miei ragazzi perché, come avevo chiesto, hanno dato tutto. Un po’ di rammarico perché ieri avremmo meritato di certo un altro risultato. Ma su terreni di gioco come questo può succedere che vinci, pareggi o perdi. Non ci demoralizziamo e pensiamo a ricaricare le batterie in vista del girone di ritorno che sarà determinante per ottenere i punti che ci servono per riuscire a raggiungere l’obiettivo salvezza”.  Il tecnico ha dato appuntamento al gruppo per martedì 27 e a squadra potrà staccare la spina per qualche giorno. Il girone di ritorno comincia in salita con la trasferta sul campo del Catania ma ci sarà tempo per preparare al meglio il derby.