Modica perde sfida alla capolista Nuova Igea

Corriere di Ragusa Sport: Calcio

Modica perde sfida alla capolista Nuova Igea

Calcio, Eccelleza/B

Modica-Nuova Igea: 1-2

Marcatori: pt 47’ Idoyaga; st 2’ Idoyaga, 30’ Falco

Modica: G. Misseri, Musso (44′ st Coria), Butera, Ancione (23′ st Pellegrino), Vindigni, La Cognata, Mincica (28′ st Lorenzo), Salvatore Misseri, Pozzebon, Falco, Prezzabile (10′ st Agodirin).  Betta

Nuova Igea: Staropoli, Franchina, Silipigni (20′ st Russo, 48′ Gioele Verdura), Dall’Oglio, Della Guardia, Trimpoli, Biondo, Abbate, Flores (24′ st Medina), Idoyaga (38′ st Vincenzi), De Gaetano (23′ st Christian Verdura). All Ferrara

Arbitro: Cafaro di Cuneo

Note: spettatori mille circa. Espulso La Cognata per doppia ammonizione al 19’st. Angoli 7-2 per la Nuova Igea. Recupero 2’ pt, 5’ st

La Nuova Igea passa con merito al “Barone”. Il Modica non riesce a fare la partita e produce solo qualche fiammata finale che si concretizza nel gol di Falco. Troppo poco per avere ragione dei giallorossi ospiti che si dimostrano squadra ben impostata, con ottime individualità come Biondo e Idoyaga, e capace di gestire una sfida delicata. Nella giornata in cui il Modica ha ricordato l’ex presidente Antonio Aurnia e lo storico massaggiatore Pietro Scollo i rossoblù (in una inedita casacca bianca) non riescono mai a trovare il bandolo della matassa. I nuovi Mincica, Ancione e Pozzebon non incidono ed alla fine il giocatore che in avanti risulta più pericoloso è Agoridin, entrato a inizio secondo tempo, che determina il gol con una sua iniziativa poi concretizzata da Falco. E’ il centrocampo modicano che soffre e non riesce ad impostare anche perché la Nuova Igea copre ogni spazio, si muove in sincronia tra i reparti ed in avanti ha una freccia come Idoyaga che è anche dotato di ottima tecnica. Sarà lui l’arma vincente per la Nuova Igea costituendo sempre un pericolo per il reparto difensivo modicano che deve fare ricorso al grande mestiere di Vindigni. Troppo poco per il Modica che non trova in 80’ minuti una via sicura e chiara verso Staropoli che si limita ad uscite e rinvii di ordinaria amministrazione. Giornata dunque negativa per il Modica di Betta che nel finale rimescola le carte e mette in campo Agoridin e Pellegrino con risultati più consistenti ma non sufficienti a recuperare una partita ormai segnata. Si comincia con gli ospiti che gestiscono bene palla e lasciano poco o niente ai padroni di casa. Al 32’ la grande occasione per i giallorossi, Una uscita dal basso errata di Misseri consente a Biondo di innescare De Gaetano in area. Tiro facile e basso indirizzato nell’angolo che comunque sfiora il palo. Al 34’ ancora ospiti pericolosi su calcio d’angolo. Al 47’ il gol con Biondo protagonista con una rovesciata in bello stile. Ci arriva Misseri ma la palla resta lì, entra Idoyaga e nonostante l’angolo stretto mette in rete. Al ritorno in campo seconda mazzata per le speranze del Modica. Biondo è una freccia sulla sinistra, si beve due difensori e mette in mezzo per Idoyaga che mette nell’angolo. Le cose si complicano ancora per il Modica quando La Cognata al 19’ rimedia la seconda ammonizione e viene espulso. Ancora Nuova Igea pericolosa con Medina che dal centro dell’area di testa impegna Misseri. Sussulto Modica al 30’ quando Agoridin prende palla sulla destra, entra in area e tira secco. Staropoli respinge corto entra Falco e segna. Il pubblico si scuote ma non basta. Anzi è la Nuova Igea a sfiorare il terzo gol ancora con Miranda che da pochi passi mette fuori.

I risultati della 15 giornata di andata (18 dic. 2022):

S. Croce-Acicatena: 3-0

Jonica-Mazzarrone: 3-3

Milazzo-V. Ispica: 1-0

Modica-Nuova Igea: 1-2

Palazozlo-Taormina: 0-6

Nebros-Real Siracusa: 1-2

Rocca A.-Comiso: 1-2

Siracusa-Leonzio: 4-1

La classifica:

Nuova Igea 34

Taormina 32

Modica 30

Siracusa 29

Rocca A. 24

Leonzio 23

Nebros 22

Real Siracusa 21

Jonica 20

Mazzarrone 19

Santa Croce 18

Comiso 18

Milazzo 16

Palazzolo 10

Virtus Ispica 9

Acicatena 7