Olympia Comiso e Azzurra Pozzallo vincono

Corriere di Ragusa Sport: Basket

Olympia Comiso e Azzurra Pozzallo vincono

Basket, C Silver

Olympia Comiso-Marsala: 99-60 (28-15, 45-28, 67-44)

Olympia Comiso: Farruggio 11, Iurato 22, Vona 13, Turner 20, Salafia 9, Desari 6, Palazzolo 2, Ballarò 14, Gjuzi 2, Ben Ahmed. All. Farruggio

Marsala: Cucchiara 6, Genovese 22, Agata, Svoboda 18, Frisella 12, Linares 2, Alfieri, Sanfilippo, Abbrignani, Morsellato. All. Grillo

Arbitri: Patanè di Acireale e Crisafulli di Mascalucia

La capolista Olympia (foto) non si ferma e travolge anche Marsala. Partita senza storia al PalaDavolos con la squadra di Farruggio subito avanti nel primo quarto grazie a Iurato e Turner che la difesa lilibetana non riesce a controllare al tiro. Comiso gioca bene e fa valere la propria supremazia fisica contro una squadra con poche turnazioni disponibili che alla fine peseranno sull’andamento della gara. Il primo tempo vede l’Olympia avanti di ben 17 punti. Non cambia l’inerzia della gara al ritorno in campo anche se Genovese e Svoboda si fanno valere. Comiso incassa una vittoria meritata e guarda avanti con fiducia.

Azzurra Pozzallo-Patti: 101-76 (24-19; 52-30; 76-55)

Azzurra Pozzallo: Coppa 1, Ndiaye 25, Bangala 25, Cannizzaro 4, Gaido 18, Occhipinti 6, Boiardi 10, Gugliotta n.e., Morana 0, Ferlito 1, Ali 3, Ciccarello 8. All. Paternò

Patti Basket: Longo, Gullo 1, Olivo 4, Stppia 16, Orlando n.e., Sidoti E. 21, Iannello 12, Ettaro 8, Cacciola, Sidoti M., Fazio, Piperno 12. All. Busco

Arbitri: Mameli di Augusta e Cavallaro di Zafferana Etnea

L’Azzurra torna alla vittoria contro un Patti coriaceo. Solo nel primo quarto i pattesi sono riusciti a contenere la forza della squadra di coach Patanè e già al riposo il vantaggio dell’Azzurra era piuttosto eloquente; si è proseguiti quasi con lo stesso margine nel terzo quarto, mentre all’inizio dell’ultimo quarto, la squadra pattese ha cercato di spingere fino al meno 10. Alla fine, visto il punteggio ed anche il tabellino della squadra ragusana, è stato un monologo. Bangala e Ndiaye hanno fatto il belo e il cattivo tempo sotto canestro ma tutta la squadra si è mossa bene sotto la guida di Occhipinti.