Corriere di Ragusa Sport: Calcio

Il Ragusa prende fiducia e guarda avanti

Calcio, serie D/I

Solo elogi da Filippo Raciti. Sul campo del Castrovillari il Ragusa ha lottato e combattuto con una squadra giovane finendo con otto under, di cui un 16enne ed un 17enne. Un’iniezione di fiducia per l’ambiente ma anche per la stessa squadra. “Abbiamo preso un buon punto che ci consente di muovere la classifica e che ci permette di guardare avanti ben sapendo quali sono gli obiettivi che dobbiamo raggiungere, a cominciare da quelli che riguardano la possibilità di chiudere la prima parte della stagione in una posizione tranquilla” -dice il tecnico- “Avevamo mezza  mezza squadra indisponibile ma chi è stato chiamato a dire la propria si è rivelato all’altezza della situazione. Faccio i complimenti a tutti per come hanno saputo interpretare la gara”.  Raciti non ci ha pensato due volte a mandare in campo i nuovi arrivati. “Di Stefano -dice il tecnico- ha fatto una buonissima partita; Manfrè, che è stato chiamato all’opera a gara in corso, ha ravvivato il reparto avanzato e ha avuto pure una occasione con un tiro a giro finito di poco alto sulla traversa. Sono, nel complesso, molto soddisfatto perché, pur a fronte del momento delicato che stavamo attraversando come squadra, alla luce delle assenze per squalifiche e infortuni, abbiamo saputo rispondere alla grande, in maniera compatta”. In settimana Raciti dovrebbe recuperare qualche giocatore per affrontare in condizioni meno disagiate la seconda trasferta consecutiva che il calendario prevede a Cittanova.