Corriere di Ragusa Sport: Calcio

Ragusa sconfitto esce dalla Coppa Italia. Acireale va in gol 3 volte e non dà scampo agli azzurri

Calcio, serie D/Coppa Italia

Acireale-Ragusa: 3-0

Marcatori: pt 33’ Di Stefano; st 26’ Medico, 36’ Carrozza

Acireale: Truppo, Patanè, Medico, Guarino, Maniscalco, Frantantonio, Joao Pedro, Rotella, Carrozza, Koulibaly, Di Stefano. All. Costantino

Ragusa. Lumia; Falla, D. Strumbo, Diallo; Marfella, Messina, Valenca, La Place, Iseppon; Catalano, Varela. All. Raciti

 Arbitro: Matina di Palermo

Il Ragusa perde ed esce dalla Coppa Italia. Va avanti l’Acireale che troverà il Paternò nei 32mi di finale. Ad Aci S. Antonio (foto) è sembrato di vedere lo stesso film di Lamezia di appena tre giorni fa. A cominciare dal rotondo risultato al passivo e dalla incapacità degli azzurri di andare a rete nonostante un buon possesso palla ed un efficace presidio del centrocampo. Imperdonabili, tuttavia, i primi due gol venuti da calci piazzati con la difesa schierata e l’avversario libero di battere di testa a rete. Per la squadra di Raciti è rimasta solo una traversa colpita in mischia sul 2-0 ma per il resto Truppo ha passato un pomeriggio tranquillo. Raciti ha presentato una squadra con molte novità per fare rifiatare sette dei giocatori andati in campo contro il Lamezia ma non è servito. Il tecnico dovrà pensare subito a riannodare i fili di un discorso bruscamente interrotto da sei gol subiti in due partiti e nessuno messo a segno in vista dell’incontro di domenica in casa proprio contro l’Acireale che si è dimostrato un undici ben allenato e con buone individualità. Partita che inizia al piccolo troppo e le squadre che si studiano. Tranquilli i due portieri. Poi al 33’ la svolta. Calcio d’angolo di Carrozza e palla in mezzo che finisce sul secondo palo dove è appostato Di Stefano che spinge in rete. Il Ragusa cerca di reagire ma produce poco o nulla. Nella ripresa l’andamento della partita non cambia. Al 26’ punizione di Bucolo dalla tre quarti e palla in area dove si alza Medico e mette dentro indisturbato. Il Ragusa reagisce e dopo 5’ su mischia in area colpisce la traversa con Valenza, il migliore dei suoi. Nel bel mezzo del forcing ragusano l’Acireale conquista palla e lancia Carrozza che fa quasi mezzo campo, invita all’uscita Lumia e mette dentro per il 3-0.